Morto Marco Formentini, il primo e unico sindaco leghista di Milano

1' di lettura 02/01/2021 - Malato da tempo, all'età di 90 anni è morto lo spezzino Marco Formentini, l'unico sindaco leghista della storia di Milano.

Ne ha dato notizia Davide Boni, ex presidente del Consiglio regionale della Lombardia. Formentini, ligure, classe 1930, appena 14enne partecipò nel 1944 alla Resistenza come vedetta partigiana. Nel dopoguerra si trasferì con la famiglia in Belgio, dove, a contatto con l'emigrazione italiana, maturò le sue scelte politiche socialiste. Laureatosi in Giurisprudenza nel 1952, nel 1956 iniziò la carriera di funzionario europeo nelle sedi di Lussemburgo e Bruxelles e partecipò all'emanazione delle norme per l'organizzazione del Mercato Unico Europeo. Si trasferì a Milano nel 1958.

Negli anni '70, fu per un quinquennio segretario socialista della Giunta della Lombardia. Negli anni novanta lasciò il PSI ed iniziò di nuovo ad occuparsi seriamente di politica aderendo alla Lega Nord. Con il partito del Carroccio venne eletto deputato al termine delle elezioni politiche del 1992, sindaco di Milano (dal 1993 al 1997), e parlamentare europeo dal1994 al 2004, non tutti passati nelle file del Carroccio (che lasciò nel 1999 per passare ai Democratici).

Nel 2004 Formentini si candidò alle elezioni europee del 2004 nelle file dell'Ulivo, ma non venne eletto. Nel 2008 aderì alla Democrazia Cristiana per le Autonomie di Gianfranco Rotondi.






Questo è un articolo pubblicato il 02-01-2021 alle 15:53 sul giornale del 04 gennaio 2021 - 189 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, milano, lombardia, articolo, Antonello Staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bHMw