Via Zarotto, conclusi i lavori per il parcheggio: realizzati 119 posti auto e una nuova area pedonale e verde per i cittadini

1' di lettura 16/11/2020 - Si sono conclusi in questi giorni i lavori di costruzione di un nuovo parcheggio interrato in via Zarotto, zona Lazzaretto, che hanno portato ad una radicale riqualificazione dell’area di superficie.

Il parcheggio ipogeo realizzato dalla Cooperativa Silos Buenos Aires a.r.l., su progetto architettonico di Matteo Vercelloni e strutturale di Beverina Associati, ha visto la realizzazione di 119 posti auto per residenti suddivisi in tre piani interrati e l’installazione di un impianto di ricarica per le auto elettriche. Sono inoltre presenti 29 posti auto di autonoma installazione, con propria wall Box interna, con una disponibilità di 150 kW in totale.

Lo spazio liberato dalle auto in superficie ha consentito la riqualificazione dell’area, con la realizzazione di aiuole alberate in elevato, la posa di panchine e di due rastrelliere per biciclette. Sono inoltre state installate due grandi targhe di acciaio ‘narrative’ dedicate a due protagonisti della cultura architettonica italiana l’Ingegnere Luigi Lorenzo Secchi e l’architetto Luigi Moretti, rispettivamente progettisti della Piscina Cozzi e dell’edificio ora occupato dall’Hotel Ibis, ex Casa Albergo, parte di un piano generale per la città di Milano del dopoguerra.

“La rigenerazione urbana di Via Zarotto si inserisce nell’ambito della valorizzazione del quartiere del Lazzaretto, sempre più caratterizzato da una mobilità dolce con aree a vocazione pedonale – dichiarano gli assessori Marco Granelli (Mobilità) e Pierfrancesco Maran (Urbanistica e Verde) -. Se da un lato i residenti della zona hanno nuovi posti auto a disposizione, dall’altro è nato un nuovo spazio di socialità con panchine e verde a disposizione di tutti”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2020 alle 10:50 sul giornale del 17 novembre 2020 - 184 letture

In questo articolo si parla di attualità, milano, Comune di Milano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bB9Z