Fase 2, Lombardia: ecco l’obbligo di rilevazione della temperatura

1' di lettura 14/05/2020 - In pratica, da lunedì prossimo a ogni lavoratore, prima di iniziare il turno, sarà misurata la temperatura.

L'ha deciso Attilio Fontana, il governatore della Regione, con un'ordinanza pubblicata questa sera e valida, appunto, dal 18, giorno della riapertura dell'Italia che in Lombardia, la regione più colpita dal coronavirus, sarà in effetti meno massiccia che altrove. Ovviamente, se la temperatura del controllato risulterà superiore ai 37 gradi e mezzo, insomma se il lavoratore avrà la febbre, non sarà consentito l'accesso al luogo di lavoro: il lavoratore sarà momentaneamente isolato e il datore di lavoro avrà l'obbligo di comunicarlo all'Ats.






Questo è un articolo pubblicato il 14-05-2020 alle 00:48 sul giornale del 15 maggio 2020 - 194 letture

In questo articolo si parla di attualità, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/blEr