Povertà: aiuti a 20mila persone in sei mesi

Caritas 1' di lettura 18/10/2008 - Sono piu\' di 20mila le persone che hanno ricevuto un aiuto alimentare (come pasti a domicilio o servizio mensa) a Milano, nel corso del primo semestre del 2007

Un sostegno rivolto a persone che, pur non trovandosi nella fascia della grave emarginazione, sono comunque in una posizione di rischio.

Questo è quanto emerge dalla ricerca \"Sostegno alle esigenze alimentari delle persone in condizioni di disagio e marginalità nel Comune di Milano\", illustrata ieri mattina a Palazzo Marino, in occasione della giornata mondiale di lotta alla povertà. Il vicedirettore della Caritas ambrosiana, Luciano Gualzetti, commenta: \"In una città benestante, dove il reddito pro capite medio supera i 30 mila euro all\'anno, questo dato rende evidente quanto si sia allargata la fascia tra ricchi e poveri. È ormai noto che la sofferenza economica si allarga a categorie sociali che fino a non molto tempo fa si credevano immuni al rischio povertà\".


I generi alimentari vengono distribuiti da 170 parrocchie e da 116 enti (associazioni, enti religiosi, cooperative e fondazioni). Aiuti che vengono forniti soprattutto sotto forma di pacchi viveri, contenenti pasta, riso, latte, zucchero, biscotti, scatolame e olio.

Raffaele Gnocchi, responsabile del Coordinamento mense della Caritas ambrosiana, ha sottolineato:\" tra le persone in difficoltà ci sono sempre più spesso volti insospettabili, che spesso entrano ed escono da situazioni di povertà, per cui è spesso difficile individuare la tipologia di aiuto più idonea\".





Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 ottobre 2008 - 598 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, volontariato, caritas, Elisa Balducci