Scuola, ieri manifestazioni in 90 città italiane

scuola 11/10/2008 - Con lo slogan \"non è che l\'inizio\" gli sudenti hanno aperto ieri mattina il corteo in 90 città italiane contro il decreto sulla scuola del ministro Gelmini.

In testa al corteo dell\'Unione degli Studenti una bara nera con la scritta «Scuola» a testimoniare i possibili effetti della riforma

Dietro allo striscione \"non è che l\'inizio\" circa 5 mila ragazzi delle scuole superiori di Milano hanno marciato verso il parco Ravizza, nei pressi del Provveditorato agli studi in via Ripamonti.


Gli studenti bocciano il ministro dell\'Istruzione e replicano con cinque «no» alle innovazioni e ai provvedimenti più contestati della riforma: i tagli per 8 miliardi di euro all\'istruzione con la conseguente riduzione del personale docente e non, il maestro unico, l\'abbassamento dell\'obbligo scolastico dai 16 anni ai 14, i finanziamenti alle strutture private e il voto in condotta.






Questo è un articolo pubblicato il 11-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 ottobre 2008 - 522 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, Elisa Balducci